La formazione dei formatori della sicurezza

La formazione dei formatori della sicurezza

Metodologie didattiche e comunicazione efficace sono due dei requisiti fondamentali da avere per una persona che voglia assumere il ruolo di formatore della sicurezza.

I temi affrontati infatti da un formatore della sicurezza durante il corso tenuto sono molto importanti per la sicurezza di tutti, per questo motivo le metodologie didattiche che questo userà rappresentano un elemento fondamentale in grado di rendere facilmente comprensibile tutti i concetti durante l’esposizione degli stessi.

Allo stesso modo risulta essere molto importante una comunicazione efficace, elemento imprescindibile nella persona che ambisce a ricoprire questo ruolo.

Ma come fare a diventare un formatore della sicurezza?

Per diventare un formatore della sicurezza è necessario imparare diverse nozioni e per farlo l’unico modo è quello di seguire un corso online di formazione formatori 24 ore.

Ci sono diverse aziende infatti che si occupano della formazione formatori offrendo loro:

  • Aggiornamento in materia di salute e sicurezza sul lavoro
  • Legislazione relativa a particolari categorie
  • Nozioni e tecniche della comunicazione
  • Analisi dei fabbisogni formativi aziendali
  • Panoramica dei rischi (meccanici, elettrici, biologici, chimici e fisici)

Una volta completato il corso però i compiti del formatore di sicurezza non sono finiti, in quanto questo è tenuto ad aggiornarsi con cadenze periodiche precise. Infatti ogni 3 anni è previsto un ‘aggiornamento che il formatore è tenuto a seguire.

Requisito importante però che l’ente di formazione che si sceglie per ottenere la qualifica di formatore di sicurezza è quello che l’ente che eroga i corsi di formazione sia un’azienda certificata UNI EN ISO 9001-2015 per i servizi di formazione.

Al termine del corso di formazione inoltre deve essere rilasciato un attestato che attesti il corso fatto.

I destinatari del corso di formazione

A seguire questo corso potranno essere diverse figure tra cui:

  • Consulenti esterni
  • Datori di lavoro
  • Dirigenti
  • Preposti
  • Responsabili del servizio di prevenzione e protezione
  • Medico competente