Busto Arsizio e il suo studio legale

Busto Arsizio e il suo studio legale

Hai bisogno dell’assistenza legale di un professionista valido e preparato? Bene, allora sei nel posto giusto: oggi parleremo proprio di un avvocato Busto Arsizio, uno dei migliori nel suo campo.

L’avvocato Busto Arsizio che potrà rivelarsi la migliore soluzione per le tue esigenze è l’Avv. Romolo De Matteo: laureatosi in Giurisprudenza nel 1989 presso l’Università degli Studi di Milano, comincia la sua carriera lavorativa presso la Banca Popolare di Luino e Varese; e dal 2013 svolge funzioni di Vice Procuratore Onorario presso la Procura della Repubblica.

L’avvocato Busto Arsizio nel suo studio legale si occupa di diversi aspetti e settori, scopriamoli insieme. L’Avv. Romolo De Matteo vi offrirà la sua assistenza per quanto riguarda il diritto di famiglia, in quanto si occupa delle contese attinenti all’affidamento dei figli e alla gestione giudiziale della conflittualità familiare e degli inadempimenti genitoriali. Inoltre, interviene nei conflitti e nelle problematiche derivanti dalla necessità di procedere allo scioglimento di comunioni ereditarie. È possibile richiedere il suo intervento anche in caso di separazioni e divorzi: l’Avv. De Matteo fornisce ai suoi clienti un’assistenza attenta, discreta e personale, cercando di favorire sempre, quando è possibile, gli interessi degli eventuali minori, nel rispetto delle esigenze anche economiche della parte, fornendo il suo appoggio sia per le procedure consensuali che per quelle quelle giudiziali. L’avvocato Busto Arsizio è uno specialista anche del diritto penale con una particolare attenzione per i casi di violenze in ambito familiare; a tutti i riflessi penalistici degli inadempimenti degli obblighi genitoriali; alle responsabilità in materia di infortunistica del lavoro; ai reati che trovano la loro origine in ambiente lavorativo; e ai casi inerenti ai reati alla guida. Inoltro, è possibile richiedere la sua consulenza anche per quanto riguarda il diritto del lavoro, che riguarda i licenziamenti collettivi ed individuali; delle sanzioni disciplinari; delle demansionamenti; degli adempimenti contrattuali e di quelli retributivi.